Home News Cultura Visita tecnica a Crespi d'Adda - 23 giugno 2018
Cultura

Visita tecnica a Crespi d'Adda - 23 giugno 2018

14 giugno 2018

 

Sabato 23 giugno il Collegio Architetti Ingegneri di Monza, organizza la visita tecnica per vedere l’intervento in corso per il recupero dell’ex cotonificio di Crespi d’Adda (patrimonio Unesco) e visitare l’annessa centrale idroelettrica.  

L’ing. Danilo Campagna (MSC Associati-Milano), che partecipa ai lavori di recupero, farà da accompagnatore in questo percorso.

La visita comincerà alle ore 10,00 e i partecipanti dovranno raggiungere Crespi d’Adda con mezzo proprio.

Il punto di ritrovo con le auto, alle 9,30, sarà all’uscita di CAPRIATE (autostrada A4 direzione Venezia), andando verso Brembate, davanti al Parcheggio di Mac Donald.
Da lì si andrà alla Fabbrica di Crespi d’Adda.

La visita si concluderà entro le 12,30 – 13,00

Il numero di partecipanti è limitato a 30 persone, se interessati si chiede gentilmente di inviare conferma inviando una mail a segreteria@collegioarching-monza.it.

In allegato qualche cenno sulla Fabbrica e la Centrale e di seguito due brevi articoli sul recupero


La sede Percassi nella ex fabbrica di Crespi d’Adda

Il Cotonificio Benigno Crespi è un perfetto esempio di workplace innovativo e cultura illuminata del lavoro. Fondato nel 1878 e inserito nel 1995, nel Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, è un complesso di fabbrica e villaggio operaio tra i meglio conservati. Oggi questo gioiello di archeologia industriale riprende vita grazie all’acquisizione della Percassi che lo trasformerà in un headquarters high-tech mantenendo inalterate le caratteristiche architettoniche.
... Dopo un abbandono di 13 anni, il villaggio operaio industriale voluto da Cristoforo Benigno Crespi torna alla sua vocazione originaria di work-life balance ante litteram, di luogo di connessione tra vita e lavoro…
La società Percassi  nel 2013, per volere di Antonio Percassi -altro illuminato imprenditore bergamasco- acquisisce attraverso la holding Odissea l’intero complesso immobiliare (90.000 mq più un bosco di 36.000 mq) con un grande progetto: farne la sede delle proprie aziende, affiancata da centri di ricerca, per l’innovazione e l’arte, con museo e zone espositive accessibili al pubblico, aperti anche ad altri partner.
L’acquisizione e i lavori sono autorizzati dalla Soprintendenza ai Beni architettonici e culturali, e il polo culturale sarà gestito da “The Antonio Percassi Family Foundation”.
Il presidente Antonio Percassi dichiara “E’ un onore poter trasferire qui le sedi di tutte le nostre società, cercando al contempo di rilanciare questo sito, che merita un nuovo sviluppo, anche attraverso la promozione di attività culturali”.
In occasione di Bergamo Scienza, l’ex portineria dello stabilimento è stato il primo edificio a tornare in attività: i suoi spazi diventano lo studio di De8 architetti che sta seguendo il progetto, la sede di incontri e l’esposizione dei modelli che illustrano le prossime evoluzioni architettoniche e funzionali del sito.

Crespi, l’antica centrale torna a splendere Turbine accese e apre al pubblico

Torna a splendere la centrale idroelettrica di Crespi d’Adda, a Capriate San Gervasio. L’impianto sul fiume, realizzato nel 1909, è uno dei gioielli del villaggio: pavimento in parquet, ceramiche alle pareti, decorazioni floreali, i tre possenti alternatori a occupare il salone. Che nel tempo è stato purtroppo oggetto di saccheggi: sono spariti l’orologio, uno dei misuratori di potenza della «sala comandi», persino una scala a chiocciola in ferro battuto. Ora però, dopo una ventina d’anni di silenzio, le turbine (spente a suo tempo in contemporanea con la disattivazione dei principali reparti produttivi della fabbrica) si sono rimesse in moto grazie all’intervento di Adda Energi, che dopo aver acquisito gli spazi ha messo mano, con interventi conservativi, alla centrale, alla vicina casa del custode e all’edificio Enel: l’investimento complessivo è stato di 3,6 milioni di euro.