Home News Urbanistica e Territorio Quesiti e problematiche da sottoporre all’ATS Brianza
Urbanistica e Territorio

Quesiti e problematiche da sottoporre all’ATS Brianza

04 agosto 2017

 

Gentili Colleghi,
nel mese di luglio us. si è tenuto un primo incontro conoscitivo/informativo tra la Direzione Sanitaria ATS Brianza  e i rappresentanti dell’Ordine degli Architetti P.P.C., dell’Ordine degli Ingegneri, del Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza e di Lecco, al fine di  una valutazione congiunta degli aspetti normativi inerenti le pratiche edilizie del territorio dell’ATS.

In particolare ci si è soffermati sul Quadro normativo in materia di pareri edilizi e competenze ATS Brianza e sull’inquadramento e valutazione della LR 7/2017 “Recupero dei vani e locali seminterrati esistenti”  e sulla necessità di uniformare i differenti Regolamenti d’Igiene Locali.

Durante la seduta sono emerse le difficoltà che i tecnici professionisti incontrano nella presentazione delle pratiche edilizie e in particolare sono stati posti  in evidenza alcuni problemi di interpretazione delle norme igienico sanitarie in relazione agli edifici produttivi.

Si segnala che ad oggi  l’obbligatorietà del parere ATS  è solo per i seguenti casi:
•    Deroghe ai requisiti igienico sanitari, art. 3.00 RLI per immobili esistenti e già autorizzati o comunque conformi alla previgente normativa
•    In caso di motivate e documentate soluzioni tecniche diverse da quelle previste dal Titolo III del RLI
•    Progetti edilizi di piscine ex DGR 2552/06

per tutte le altre casistiche è obbligatoria la dichiarazione del progettista abilitato che asseveri la conformità dei requisiti igienico sanitari.

Nell’intento di stabilire una proficua collaborazione, l’ATS Brianza si è resa disponibile a valutare casi frequenti e/o  particolari di problematiche riscontrate dai tecnici che operano sul territorio, al fine ultimo di poter restituire interpretazioni inequivocabili.

Per questo motivo siamo a chiedervi di segnalarci (e-mail ordine@ordinearchitetti.mb.it), entro la data del 15 settembre p.v., le frequenti criticità da Voi riscontrate, al fine di poter sottoporre all’attenzione della ATS Brianza il più completo quadro conoscitivo delle problematiche in essere.

Vi informiamo altresì che sono in organizzazione seminari informativi/divulgativi per il prossimo autunno congiuntamente all’ATS Brianza  e la volontà di aprire una pagina FAQ , sul  loro sito istituzionale,  ove verranno pubblicate le risposte ai quesiti più frequenti.

Confidando vogliate cogliere questa occasione di ampia collaborazione, Vi ringraziamo dell’attenzione  e rimaniamo in attesa di vostri contributi.

Il Consigliere Delegato
arch. Maria Grazia Angiolini