Home Professione Parcelle
Professione

Parcelle

Al momento del conferimento dell’incarico, il professionista e il committente devono stipulare un accordo che assume il valore di un vero e proprio contratto.

In questo documento l’architetto deve indicare il grado di complessità dell’incarico, le informazioni utili sugli oneri ipotizzabili dal momento del conferimento alla conclusione dell’incarico e gli estremi della polizza assicurativa con i relativi massimali.

Prima della sottoscrizione del contratto il professionista può presentare un preventivo che dovrà stabilire il compenso in relazione all’importanza dell’opera e indicare i compensi per le singole prestazioni, specificando anche l’importo delle spese, degli oneri e dei contributi.

Il contratto deve essere definito in ogni particolare, scongiurando così eventuali contenziosi tra il professionista e il committente.

Nel caso in cui i lavori vengano avviati in assenza di un accordo, il professionista diventa soggetto a una valutazione disciplinare.

Nel caso si presentino controversie sulla liquidazione degli onorari e delle spese, entrambe le parti possono richiedere un parere alla Commissione Contratti Compensi dell’Ordine.

Vedi la sezione Rilascio Pareri

 

Applicativo CRESME

 

Il sistema sviluppato dal Consiglio Nazionale degli Architetti P.P.C. di concerto con il Cresme per gli iscritti al sistema ordinistico nazionale è un applicativo web in grado di grado di calcolare, in modo immediato e semplice, i costi orari dello studio professionale e delle prestazioni professionali fornite. Lo strumento è in grado inoltre di fornire il valore delle prestazioni professionali svolte ai sensi del DL 140 del 20.07.2012 (Regolamento recante la determinazione dei parametri per la liquidazione da parte di un organo giurisdizionale dei compensi per le professioni regolarmente vigilate dal Ministero della giustizia) e il calcolo dei costi di costruzione per edilizia di nuova costruzione.

Per accedere al servizio cliccare qui